Forum ricco di news e tanti articoli interessanti.
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistrarsiRegistrarsi  Accedi  
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Ultimi argomenti
» Laptop Brands
Gio Ago 04, 2011 12:02 am Da Ospite

» Blu-ray to iPad Ripper lift Blu bar DVD movies for iPad
Mer Ago 03, 2011 6:39 pm Da Ospite

» программы навигации
Mar Ago 02, 2011 11:59 am Da Ospite

» x-Hack hack you
Dom Lug 31, 2011 5:43 pm Da Ospite

» Shevchenko ruba per scherzo portafogli a giornalista
Mer Set 15, 2010 9:57 am Da Angelo

» Britney Spears si lava poco e puzza
Mer Set 15, 2010 9:53 am Da Angelo

» COCCOLA NEONATO MORTO: LUI TORNA ALLA VITA
Ven Ago 27, 2010 6:33 pm Da Angelo

» Troppo stress per la vittoria alla lotteria.Si suicida
Mer Ago 11, 2010 12:20 am Da Angelo

» Video a luci rosse a scuola per insegnare ai giovani il sesso appagante
Mer Ago 11, 2010 12:15 am Da Angelo

Migliori postatori
Angelo
 
Raffaele
 
fabiolino91
 
Davide
 
gerry91
 
KC
 
iopeppo
 
divo90
 
[°*Federica*°]
 
Mlep
 
Foto via webcam

Condividere | 
 

 Chiarimenti sull'House

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Angelo
Admin


Messaggi : 300
Data d'iscrizione : 13.04.10
Età : 25
Località : Montoro Inferiore

MessaggioOggetto: Chiarimenti sull'House   Ven Apr 16, 2010 9:39 pm

Musica house
La
House music è un genere di musica dance nato nelle discoteche di
Chicago e New York nella prima metà degli anni ottanta e fortemente
influenzata dalla disco music e da elementi del soul e funk dei tardi
anni settanta[1].
Il nome house music deriva dal locale di Chicago
Warehouse club, in cui il resident dj Frankie Knuckles suonò per la
prima volta dischi house a metà degli anni ottanta. E' diffusa anche una
seconda teoria, priva però di fondamento, secondo la quale il termine
"house" è nato per indicare che quel tipo di musica può essere
registrata e prodotta "in casa".
Caratteristiche strutturali del
genere

Il
genere è caratterizzato da una metrica tendenzialmente in 4/4 con cassa
in battere su ogni quarto, arricchita talvolta da figurazioni ritmiche
più elaborate. Una presenza fissa è lo "snare" (rullante) sui battiti
pari e un "hat" (piatto) in controtempo, per accompagnare giri di basso
in una o due battute. Il basso può essere acustico, elettrico o anche
sintetico. Questa sezione ritmica fa da base per la parte melodica che è
composta diversamente a seconda dei generi ma che ha elementi comuni
come la presenza di semplici fraseggi melodici di pianoforte, chitarra
acustiche o elettriche funky o jazz, complessi assoli di fiati e
cordofoni e linee vocali con influenze funk e soul. La frequenza
metronomica è tipicamente di 105/110 bpm con punte di 130/132. In media
le canzoni house sono suonate intorno ai 125 bpm.
La stesura di un
pezzo house inizia quasi sempre con un "introduzione" composta dai soli
suoni di batteria, che culmina in una pausa fatta di soli "pad" (in
italiano detti "tappeti armonici": suoni elettronici di
accompagnamento), fino a giungere al tema principale, con le sue
variazioni. Segue poi pausa di lunghezza maggiore respiro ed infine un
nuovo tema centrale (magari ripetendo piu volte il ritornello) e una
coda per chiudere il pezzo. L'introduzione e la coda sono parti
fondamentali perché permettono ai Dj di mettere due pezzi in sequenza
senza che il pubblico possa avvertire il cambiamento.
La storia

L'house music nacque come sviluppo
naturale della disco music. I pionieri del nuovo genere musicale furono i
dj Frankie Knuckles, Larry Levan e Nicky Siano, che agli inizi degli
anni settanta dalla console del Gallery di New York furono i primi a
sperimentare nuove strade musicali come il "beat mixing", che consiste
nel portare allo stesso "tempo" due dischi suonati consecutivamente, per
poi passare dall'uno all'altro facendo proseguire la musica senza
soluzione di continuità.[4]
Un'altra importante innovazione del
Gallery fu quella di utilizzare una console munita di tre piatti: i
primi due utilizzati per i dischi mentre il terzo permetteva di inserire
nelle canzoni effetti e suoni scelti dal dj.
Nel 1976 Levan decise
di acquistare un garage al N°84 di King Street, e di iniziare ad
organizzare al suo interno serate danzanti animate dalla sua musica e da
quella di Knucles. Il garage venne chiamato paradise garage e diventò
uno dei più importanti locali di New Jork. Al suo interno Levan e
Knuckles misero ulteriormente a punto le loro capacità di dj, suonando
set di musica disco caratterizzati da una forte componente sessuale e
trasgressiva.
Nel 1977 Knuckles si trasferì a Chicago, diventando dj
del Warehouse. Negli anni successivi il suo modo di mixare i dischi con
pattern di drum machine, e vocalizzi soul ottenne sempre maggior
successo e iniziò ad essere imitato. La nascita ufficiale del genere si
può convenzionalmente far risalire al 1984, quando la casa discografica
Imports Etc di Chicago iniziò a vendere dischi con la denominazione di
"musica house". Fra i primi dischi pubblicati dal'etichetta, oltre a
Your Love del già citato Knuckles, vanno citati anche "On and On" di
Jesse Saunders (il primo disco house ufficiale della storia) e "Set It
Off" di Walter Gibbons.
Nel 1986 Larry Heard lanciò "Can you feel it"
(pubblicata poi nel 1988), che aprì il filone deep house della quale
Chicago si stava facendo portavoce. Un altro dei nomi storici della
house di quel periodo fu Lil Louis, che nel 1987 pubblicò French kiss,
uno dei più grandi successi della storia della musica house che gli
valse un contratto discografico con la Epic. Altri grandi successi di
quegli anni furono “Music is the key” di Steve Hurley, “Move your body”
di Marshall Jefferson e “Jack the bass” di Farley Jackmaster Funk.
Sempre
nel 1986, un altro disc-jockey di Chicago, DJ Pierre, inventò l'"acid
house", un tipo di house costruita attorno alle ritmiche del
sintetizzatore Roland TB-303. Il primo singolo del nuovo genere fu nel
1987 Acid Tracks dei Phuture (di cui DJ Pierre era membro), a cui seguì
nel 1988 Dream Girl di DJ Pierre che sarà il singolo di maggior successo
dell'acid.
Il
successo in Europa e l'evoluzione del genere


In Europa la musica house iniziò a
diffondersi già dal 1986 in Inghilterra rimanendo però confinata alla
scena underground. Nel frattempo anche a Ibiza, già nota da fine anni
settanta per la sua vita notturna, il nuovo suono di Chicago si era
diffuso in numerose discoteche come l'Amnesia, dove veniva suonato in
party all'aria aperta e accompagnato dall'assunzione di Ecstasy, droga
che divenne simbolo delle discoteche.
L'anno ***** per l'esplosione
dell'house in Inghilterra fu il 1987 quando dj come Paul Oakenfold e
Danny Rampling importarono il suono di Ibiza nelle discoteche
britanniche, in particolar modo a Londra (Shoom) a Birmingham (Heaven il
Future, Spectrum e il Purple Raines) e Manchester (Hacienda). L'anno
seguente la moda dell'acid house, e con essa il consumo di ecstasy, si
diffuse a macchia d'olio in tutto il paese diventando un vero e proprio
fenomeno culturale giovanile. Uno dei tratti caratteristici di questa
"Second summer of love" (come fu definita dai mass media) furono i rave
party, manifestazioni musicali molto spesso illegali organizzate
all'interno di aree industriali abbandonate o in spazi aperti, che
divennero in breve tempo un problema di ordine pubblico nella rigida
Inghilterra dell'epoca Thatcher. Nonostante l'origine dei rave party
illegali sia avvenuta all'interno della scena house, negli anni
successivi la musica ascoltata all'interno di essi è diventata la techno
con i suoi sottogeneri, mentre la house ne è stata esclusa.
In
Italia la musica house arrivò nell'autunno del 1988, con pezzi come Jack
to the sound of the underground degli Hit House o Get real di Paul
Rutherford che si inserirono ai vertici delle dance charts. L'anno
seguente poi nacque una vera e propria scena house italiana (definita
"spaghetti house") da cui arrivarono numerosi successi internazionali
come Ride On Time di Black Box, Numero Uno di Starlight Sensation e
Touch Me di 49ers, 1989).
Nei primi anni novanta la house si diffuse
in tutta Europa, dando vita a una serie di sottogeneri fra cui
l'eurodance che in breve tempo supererà come successo commerciale e di
pubblico la house "classica". Brani come Rhythm is a Dancer degli Snap!,
"Please Don't Go" di Double U e "What is Love" di Haddaway segnarono
l'ascesa nelle classifiche del nuovo genere. La house "classica"
continuò ad essere proposta in alcune discoteche guadagnandosi un
numeroso gruppo di proseliti. In questo periodo infatti le discoteche
iniziarono a "specializzarsi" in un certo tipo di musica dance
(commerciale, techno, house), attirando al loro interno una determinata
fascia di pubblico appassionato del genere.
Altri importanti
sottogeneri nati in questo decennio sono la Garage house, diffusa
soprattutto negli USA e caratterizzata da un minore uso di suoni
elettronici e da una maggiore melodicità, la Latin house, nata
dall'unione tra house music e sonorità latino americane, il Revival cioè
la rivisitazione di vecchi pezzi Disco, ma anche di altri generi, in
***** House, l'Electro house caratterizzata da un maggior uso del
sintetizzatore e di suoni elettronici, e la French house, che unisce
influenze funky e suoni elettronici, portata al successo da Daft Punk,
Stardust (Music sounds better with you), Cassius, Bob Sinclar e Modjo.
Nei
primi anni 2000 l'house assurge a vera e propria musica da tormentone
prendendo il ruolo avuto fino ad allora dall'eurodance che iniziava a
perdere colpi. Si comincia con "Crying at the discoteque" degli Alcazar,
e seguono pezzi come "Gimme fantasy" di Gianni Coletti, "The weekend"
di Michael Gray, fino alla recente "World hold on" di Bob Sinclar.

_______________________________
L'amministratore del forum [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Tornare in alto Andare in basso
http://cipensiamonoi.sosforum.net
 
Chiarimenti sull'House
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Testo in inglese sull'Apartheid
» Creare fumetti memes sull'Android - Rabbia Comic Maker

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Ci pensiamo noi :: Tempo libero :: Generi :: House-
Andare verso: